Spesatin de oca co castraure de S. Erasmo

Sulla laguna di Venezia vi è l’Isola di S. Erasmo e sui suoi terreni argillosi ed ad alta salinità crescono numerose verdure. Tra queste spicca il carciofo, un carciofo molto particolare e questa varietà prende il nome proprio da quest’isola. Il carciofo di S.Erasmo è tenero e molto carnoso e si caratterizza per il suo colore viola scuro. I primi germogli, che sono raccolti nel mese di aprile, si chiamano castraure e sono i più gustosi.

Dopo queste brevi curiosità ecco a voi la ricetta di questo piatto.

Ingredienti per 4 persone

Cosce d’oca disossate: 4

Costa di sedano: 1

Carota: 1

Cipolla: 1

Castraure di S. Erasmo 12

1 bouquet garnì:

Rosmarino

Salvia

Preparazione

Tagliate  le verdure a piccoli dadini e fatele soffriggere in una casseruola a fuoco non troppo alto, quindi unite le cosce d’oca disossate e tagliate a bocconcini.

Appena la carne risulta rosolata, eliminate il grasso in eccesso, quindi unite le castraure.

Proseguite la cottura a fuoco basso e casseruola coperta per 90 minuti, nappando col brodo ricavato dalle ossa delle cosce d’oca.

A cottura ultimata, servite lo spezzatino accompagnato con polenta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*